mercoledì 21 ottobre 2009

Stoccafisso ai profumi d'autunno


Non potevo mancare con qualcosa di estroso.......
dal pescivendolo questo "fratello di baccalà" mi corteggiava con succulente tentazioni,
era da un pò che pensavo a qualcosa di brodoso come: baccalà in umido o alla vicentina, ad allora ieri
la solita anticonformista trova l'ispirazione!!!!!!!!!!!!!

Stoccafisso in un unico pezzo 300 g
Cavolfiore verde
Zucca gialla
Buccia d'arancia
Olio sale e pepe.

  1. Pulire le verdure, ridurle in pezzi non troppo piccoli, e metterli a bollire.
  2. Prendere la buccia di mezza arancia ben lavata, privarla della parte spugnosa e metterne una metà a bollire con le verdure, l'altra metà l'affettiamo a listarelle e mettiamo da parte.
  3. Spegnamo la fiamma alle verdure solo quando saranno morbidissime e ben cotte.
  4. In una larga padella, scaldiamo l'olio e ci dacciamo soffriggere le listarelle di buccia d'arancia.
  5. Posiazioniamo lo stoccafisso sul soffritto dalla parte della pelle.
  6. Versiamoci intorno le verdure grossolanamente sgocciolate, regoliamo di sale, copriamo per procedere con una cottura a fiamma moderata per 10/15 minuti.
  7. Al momento di servire, pepare abbondantemente.
Per rimanere in tema ho accompagnato a parte ciotoline con insalata di finocchi e arance!

1 commento:

chabb ha detto...

Buono lo stocco, io lo faccio in salsa, ma questo mi attira assai!!
Bravissima Venere.